Come Scegliere Pannello di Proiezione per un Proiettore

Uno schermo di proiezione è probabilmente l’elemento meno considerato nel preparare una presentazione. Alcune imprese spendono cifre considerevoli per un proiettore d’ultima generazione e poi rovinano tutto proiettando su un telo vecchio o, che è peggio, direttamente su di una parete. L’effetto è di controbilanciare negativamente i benefici di comprare un proiettore di qualità.

Qual è lo scopo di uno schermo di proiezione

Lo schermo recita una parte fondamentale nella qualità dell’immagine riprodotta. La sua funzione è di riprodurre l’immagine senza perdere in qualità e distribuire la luce proiettata verso il pubblico.

Come funzionano i normali schermi di proiezione

Gli schermi di proiezione massimizzano il fascio luminoso proveniente dal proiettore riflettendo più luce verso il pubblico concentrando l’angolo di visione. Di solito sono realizzati con teli ad alto contenuto tecnologico che focalizzano o diffondono luce proiettata su di essi e provvedono a rifletterla verso il pubblico.
Uno schermo di proiezione deve riflettere e distribuire l’immagine proiettata in modo tale chela stessa possa vedersi in maniera chiara all’interno dell’ambiente. Quindi un’immagine ottimale può essere ottenuta solo scegliendo un proiettore e uno schermo che si combinino perfettamente con l’ambiente dove andrete a proiettare.

Quali implicazioni

L’insieme del tipo di proiettore che sarà utilizzato, del tipo di rappresentazione che sarà effettuata e del tipo d’ambiente e d’intensità di luce i cui si opererà, saranno tutti fattori che influenzeranno la scelta del tipo di schermo. Se questa scelta avvenisse in modo inadeguato, un’immagine appropriata potrebbe non essere per tutti.

Scegliere uno schermo in 4:3 o in 16:9

Generalmente si prende in considerazione il tipo di formato in cui lavora il vostro proiettore. Se lavora in 4:3, sarà opportuno scegliere uno schermo con queste caratteristiche. In generale i proiettori offrono ambedue i tipi di formato, con la possibilità di passare dall’uno all’altro indifferentemente.